IL DIO DEI GIORNI UGUALI

Spente le luci sbarrate le porte

s’nsinua nel letto tra di noi -il dio

dei giorni uguali e dell’indifferenza-

complice della cieca mezzanotte inverte

mappe e rotte

il vento agita lamiere

la linea blu del mare s’aggroviglia.

 

MARIA ATTANASIO

da Amnesia del movimento delle nuvole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: