POESIA COME MALIA

MAJARIA

Cc’ha-ffari

lu maluocciu

e a jttatura

a ucciatura

u picciu

e la fattura

a palla

e la bacchetta

di Merlinu

u cuornu

u sali

a pupa i pezza

e a vugghja?…

Eni a puisia

ca runa e leva

a vita

e fa campari

macari

duopp’ a morti.

U fattucchieri

ntrizza

li palori

e a cu li leggi

cci cancinu

a sorti.

PIPPO DI NOTO

 

MAJARIA (MALIA). Che cosa può /il malocchio /e la jattura /l’occhiata (malefica) /”u picciu” /e la fattura /la sfera /e la bacchetta /di Merlino /il corno /il sale /la pupa di stoffa /e lo spillo?…//È la poesia /che dona e leva /la vita /e fa campare /pure /dopo la morte. //Il fattucchiere / intreccia le parole /e a chi le legge /cambiano /la sorte.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: