In memoria di Alda Merini: la Poesia

Prendo in prestito parole non mie e ve le regalo.

 

2

 

“Mentre salgo verso Ragusa dalle curve di Comiso, le stesse dove ho appreso, nove mesi fa, della morte di mio padre,  apprendo stasera, giorno di Ognissanti, che Alda Merini ci ha lasciato.

Se la poesia non fosse immortale sarebbe morta con lei…

Lei, un Nobel mancato, ma una poetessa eccezionale. Con un passato di cui conosciamo il dolore, esperienza rintracciabile solo nel romanzo “Veronika decide di morire” di Coelho.

Lei, che un grande come Roberto Vecchioni ha voluto al suo fianco, emblema della poesia.

Poesia pura, per la quale Alda ha evitato contaminazioni, come il pubblicare versi con grandi Case Editrici, che pure le è costato indigenza e lotta per la sopravvivenza.

Lei che ci ha trasmesso la follia per l’amore e l’amore per la follia, e l’amore e la follia per Dio…

La nostra Alda, ricordiamo qui; quella che pur non avendo avuto il Nobel, ha ottenuto, nella nostra Sicilia, la Laurea Honoris Causae, grazie anche all’impegno profuso dell’amico Pippo La Delfa, già delegato per Siracusa della  Associazione ANPoSDI, associazione nazionale di poeti e scrittori dialettali di cui Ella fu membro onorario.

E che salutò così: «La poetessa Alda Merini, che ha ottenuto, il 16 Ottobre 2007, nell’Ateneo messinese, la Laurea Honoris Causa, invia un messaggio di ringraziamento:

Messaggio di Alda Merini a Giuseppe la Delfa

Debbo un grazie  sincero a questa Università siciliana e alla vostra Associazione Nazionale Poeti e Scrittori Dialettali d’Italia, rammaricandomi però, che questo premio ambito e per la fatica e gli anni non mi sia stato riconosciuto da Milano.

Il meridione è sempre stato generoso, ma direi che mi ha reso giustizia e dolore vedendo come nessuno della propria terra è ricompensato. Il caro Giuseppe La Delfa si è molto prodigato per me, peccato che la distanza non mi consente di rivivere quei giorni indimenticabili.

Auguri per Giuseppe, per la città di Messina e  per Siracusa. Grazie di cuore,

Alda Merini

Ciao Alda, i tuoi sogni, d’ora in poi, saranno i nostri”.

 

PIPPO DI NOTO


Per l’articolo originale e altre foto:

http://www.ondaiblea.us/index.php?option=com_content&view=article&id=10663:in-memoria-di-alda-merini-la-poesia&catid=25:poesia&Itemid=48

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: