Film di Natale

 

Se, anziché leggere un buon libro, a Natale vai al cinema, non puoi aspettarti grandi cose, né puoi lamentarti, uscendo dalla sala, peraltro gremita.

Ma andiamo per ordine.

Woody Allen è un grande narratore, e non tutti sanno raccontare le storie, storie di vita ordinaria o surreale, senza effetti speciali o voglia di stupire. Storie.

Un unico appunto: il topos dello scrittore che “ruba” forse è un po’ troppo frequentato… ma Woody si fa perdonare persino questo!

 

Potresti anche decidere di andare al cinema, a Natale, solo per fare quattro risate, senza contorsionismi cerebrali, indagini esistenzialiste e simili… legittimo, perché no?

Ma sbaglieresti anche lì: niente risate, neanche grasse e volgari, semplicemente sorrisi, a volte stentati.

E se proprio devi scegliere, visto che il Sudafrica di De Sica NON riesce proprio a far ridere, opta per l’improbabile banda degli onesti: almeno il trio fa sorridere, dietro c’è una storia (esile? ma almeno non volgare) e non esci dal cinema convinto che con con gli stessi soldi avresti potuto acquistare un dignitoso tascabile.

Carina l’idea del “cambio di costume” del bigamo al confine.

Amo il cinema, ma a questo punto… sì, meglio leggere in pantofole sulla poltrona preferita.

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: