La mennulara

LA MENNULARA 

di Simonetta Agnello Hornby
riduzione e adattamento
Simonetta Agnello Hornby e Gaetano Savatteri

regia
Walter Pagliaro

scene
Giovanni Carluccio

costumi
Elena Mannini

musiche
Marco Betta

luci
Franco Buzzanca

con
Guia Jelo
Ileana Rigano, Mimmo Mignemi, Angelo Tosto, Fulvio D’Angelo, Raffaella Bella, Giorgia Boscarino, Filippo Brazzaventre, Valeria Contadino, Yvonne Guglielmino, Alessandro Idonea, Camillo Mascolino, Emanuele Puglia, Raniela Ragonese, Sergio Seminara 

e con Pippo Pattavina nel ruolo di Orazio Alfallipe

produzione
Teatro Stabile di Catania

Come tutte le volte in cui si ricava un copione teatrale da un romanzo, ci si trova di fronte a un interrogativo: è corretto piegarlo alle esigenze del palcoscenico? Io penso che sia opportuno procedere con cautela: non avere la presunzione di trasformare una complessa architettura linguistica in una sequenza di scene confezionate su misura per il teatro, e nello stesso tempo non essere così enfatici da riversare in modo generico un imponente flusso di parole sulla scena. Credo opportuno lasciarsi guidare dalla sensibilità, dalle sensazioni e da un ritmo creativo che forse non appartenga né al romanzo né alla scrittura teatrale. Il mio principale traguardo in questo momento (all’inizio del lavoro) è scongiurare il pericolo di sconfinare nello sceneggiato televisivo. Sto lavorando con gli attori e con i collaboratori (scenografo, costumista, musicista e coreografa) alla ricerca di un movimento, di una dinamica dello spazio, perché un romanzo è certamente un evento in cui interagiscono, con la scrittura, altre arti. Prima ancora di sfornare un inutile messaggio naturalistico, sto cercando di farmi contagiare dall’energia che La Mennulara mi trasmette: per ora procedo lasciandomi
guidare da quel senso di libertà che si prova quando si legge qualcosa che ti avvince e ti fa sentire esploratore di un altro mondo.

Walter Pagliaro
http://www.teatrostabilecatania.it/it/cartellone/1/24/177

2 risposte a La mennulara

  1. Peter Manero scrive:

    Ho letto il romanzo, molto bello, m’è piaciuta la narrazione e la figura di Mennù.
    Sicuramente sarà uno spettacolo degno della Horby.
    Peter

  2. gabriellarossitto scrive:

    Io farò il contrario: ora sono curiosa di leggere il romanzo!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: