A Palermo presentata la nona edizione del Premio Martoglio

marzo 27, 2011

Questo slideshow richiede JavaScript.

http://www.grotte.info/ag/2011/notiziario%202011.03.htm#20.03.11

http://www.grotte.info/ag/2011/video/presentazione%20premio%20Martoglio%202011.htm

http://www.grotte.info/ag/2011/foto%201%C2%B0%20trim/presentazione%20premio%20Martoglio%202011.htm

 


Articolo su La Sicilia del 13 settembre 2010

settembre 13, 2010

 

 

 

Gregorio Napoli

la figura celebrata

al premio di Grotte

  • Lunedì 13 Settembre 2010
  • pagina 17

Si è svolta a Grotte l’ottava edizione del Premio di poesia dialettale Nino Martoglio. Fra le tante raccolte di poesia siciliana in gara, la giuria ha individuato una terna di finalisti: Gabriella Rossitto, Senzio Mazza e Salvatore Vicari. Ha prevalso Gabriella Rossitto, per la modernità di impianto e di contenuti delle sue poesie. A lei è stato consegnato il contratto editoriale della casa editrice Medinova che si impegna a pubblicare la sua raccolta di poesie. Quest’anno sono stati assegnati anche due premi speciali . Uno, al suo quinto anno di vita, è il premio speciale Nino Martoglio per meriti artistici e cinematografici, che va ad una personalità siciliana che si è distinta nel campo dello spettacolo e in particolare nel mondo del cinema. Il vincitore di questa edizione è Giovanni Cacioppo, attore comico. Il premio speciale intitolato a Francesco Pillitteri, studioso e storico di origine grottese, viene assegnato per la prima volta ed è destinato ad un siciliano distintosi nel campo della cultura. Il premiato della prima edizione è Enzo Lauretta, letterato, scrittore e studioso pirandelliano. Nel corso della cerimonia è stato commemorato il giornalista Gregorio Napoli, alla presenza della moglie Eliana Lo Castro che ha ringraziato commossa ed ha accolto l’invito a proseguire la proficua collaborazione, iniziata dal marito, con la manifestazione grottese. Di Gregorio Napoli è stata ricordata la personalità carismatica e l’appassionato impegno a favore della cultura in tutte le sue espressioni ed in particolare , di quella cinematografica. Fu questa, infatti la ragione per la quale si fece promotore del premio Martoglio per meriti culturali cinematografici, iniziativa che si collega ai successi ottenuti dal grande poeta e drammaturgo dialettale anche come cineasta, con particolare riferimento al suo capolavoro “Sperduti nel Buio”, opera anticipatrice della grande stagione del neorealismo italiano.