Pinsera di Alessandro Giuliana

giugno 21, 2012

A Palazzo Platamone, a Catania, il 19 giugno, è stata presentata la silloge poetica dialettale Pinsera, di Alessandro Giuliana, vincitore dell’edizione 2011 del Premio Martoglio di Grotte (Ag).

Ha aperto la serata il duo di chitarristi Roberto Funzio e Alfredo Longo, con un omaggio a De Gregori, a De André, e poi alla musica napoletana e siciliana.

Aristotele Cuffaro, ideatore del Premio, ha presentato la decima edizione del concorso, ricordandone la data di scadenza fissata per il 30 giugno. La premiazione avverrà in luglio a Grotte con l’assegnazione di premi speciali a grandi personaggi di prestigio del mondo dello spettacolo.

Dopo i saluti dell’assessore alla Cultura di Grotte, Salvatore Rizzo, il curatore della prefazione del volume, edito da Medinova, Alfio Patti, ha  sapientemente delineato la poetica di Giuliana.

Dopo aver chiarito le sfumature dei termini dialetto, vernacolo, lingua, a proposito del siciliano, ha puntato subito alla poesia di Giuliana che ha una forte valenza sociale, di denuncia e di accusa: sicuramente i giovani hanno il diritto, anzi il dovere, di cambiare il mondo.

Emerge l’attenzione ai diseredati, ai migranti, ai poveri, mentre viene meno la fede nella politica e resta solo la fede in Dio. Quando muore l’uomo, muore Dio, dice Giuliana, quando ci si dimentica cioè dell’umanità non si può più sollevare lo sguardo verso il cielo, e dunque occorre riportare l’uomo al centro di tutto, usando la parola come scudo e spada: la poesia, afferma Patti, è l’unica arma utile contro l’appiattimento e la violenza.

Lo stesso autore ha declamato i propri versi, con la forza e la passione che lo contraddistinguono, chiarendo anche alcuni aspetti della propria scrittura:

“Mi piaci stari nt’a pignata” –ha affermato- “non odio il mondo, amo la vita, l’uomo è multiforme e la varietà è meravigliosa”.

Aristotele Cuffaro ha infine ribadito che, in un mondo senza valori in cui i giovani non si riconoscono e non hanno punti di riferimento, la poesia di Alessandro Giuliana ha in sé un messaggio sociale forte.

Dalla prefazione di Alfio Patti: “… i Pinsera vanno e vengono e la mano scorre sul foglio bianco e i pensieri diventano parole e le parole si fanno musica per cantare la speranza di un mondo nuovo”.


Viaggio tra le vie dell’Arte

marzo 10, 2010
 
Associazione Akkuaria
24 – 28 Marzo 2010 – Palazzo della Cultura
Via Landolina – Catania

Viaggio tra le Vie dell’Arte 10a Edizione

PROGRAMMA

Mercoledì 24 Marzo
ore 17.00
Saluti e apertura Lavori
Akkuaria: dieci anni da raccontare a cura di Vera Ambra
Inaugurazione delle Mostre
– I colori del sogno Foto di Salvatore Boccia
– Enigma: il dubbio delle cose Sculture di Ezio Scandurra
– In BiancoNero Le maschere di Tiziana Musmeci

ore 18.00
PAROLE DI DONNA
– Un foglio di carta lo sa Presentazione del libro di Pupa Laurentini
– Orizzonti Percorso video-pittorico di Cettina Tiralosi
– L’esperienza del Coordinamento Donne UIL-FPL di Catania
a cura di Francesca Flavia Nocita
– I colori della Sicilia Recital a cura di Geppina Macaluso

Giovedì 25 Marzo
ore 17.00
– Al di là del silenzio Presentazione del libro inchiesta sulla violenza
contro le donne in Italia di Ada Fichera

– Europa la strada della scrittura Presentazione della Collana di narrativa contemporanea a cura di Vera Ambra
Nel corso dell’incontro saranno donati i libri delle collane di Akkuaria
alla Biblioteca del Museo Emilio Greco

Venerdì 26 marzo
ore 17.00
– La distanza che c’è tra noi Presentazione del libro di Elena Gioia
– Catania e la sua Santuza Recital di poesie a cura Geppina Macaluso
– Relitti di Sicilia Documentari sul mondo sommerso a cura di Guido Capraro e Leonardo Lo Dato

Sabato 27 Marzo
ore 11.00
Naturopatia: Salute e Medicina Alternativa a cura del naturopata dott. Sandro Algozino

ore 17.00
– La bimba invisibile Presentazione del libro di Angela Agnello
– Figure Ferme Presentazione del libro di Francesco Mario Neglia, a cura di Alfio Patti
– Sulle auree monete della vita Omaggio a Marina Doria a cura di
Egle Doria

Domenica 28
ore 11.00
L’antica Arte del benessere a cura del Naturopata dott. Sandro Algozino

ore 17.00
– Fotografe per strada: Catania in Mostra progetto di Rossana Quattrocchi, Mira Panascìa e Jessica Hauf

ore 18.00
PAROLE DI DONNA
Lo Specchio di Akkuaria Incontro con le poetesse
Dominga Carrubba, Gabriella Rossitto, Mariella Sudano, Pamela Nicolosi