INVENZIONE O DISCIPLINA?

giugno 27, 2009

L’invenzione senza disciplina è molto spesso un’invenzione insulsa, nel senso più letterale del termine; ma la disciplina senza invenzione non è meno insulsa, perché non fa presa su nulla. La difficoltà consiste nel trovare un equilibrio, per lo meno uno scambio costante, fra questi due poli estremi. Bisogna possedere in sé l’irrazionale ma nello stesso tempo mantenere la trascrizione razionale, la sola che possa render conto del potenziale irrazionale che si ha dentro. Bisogna che questo elemento irrazionale sia trascritto in termini razionali perché possa esser riplasmato da altre persone, che se ne serviranno per caricarlo a loro volta del loro potere irrazionale.

PIERRE BOULEZ

Ci sono regole nello scrivere? Scrivere significa trasgredire tutte le regole?

Si possono trasgredire regole che non si conoscono?

Mi dico sempre che Picasso, prima di essere il padre della trasgressione, è un compassato figurativo….

Se volete approfondire il tema, ecco l’interessante riflessione di Giulio Mozzi su Vibrisse, post dal quale ho preso a prestito la citazione di Boulez:

Pierre (”Non ci sono regole nello scrivere”, 1998)

http://vibrisse.wordpress.com/2009/06/18/pierre-non-ci-sono-regole-nello-scrivere-1998/