Una poesia

Come aver sbagliato strada

quando nel buio

l’improvviso soffio spegne

lo stoppino che reggi 

e nello scempio del giorno

non sai più se andare, tornare,

sostare, mentre passa accorata

l’ultima diligenza

resta

la frastornata sonagliera in corsa

prima che il gelo s’ingrossi

nella pioggia desolata di questo

assiderato borgo.

 

SEBASTIANO ADDAMO

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: